Vendite: “L’infanzia di Gesù” al top, “50 sfumature” sempre in alto. Flop per “Crossfire”?

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, Libri

La classifica delle vendite settimanali nelle librerie dal 19 al 25 novembre, fornita dal servizio Arianna e basata su una rilevazione su circa 1500 librerie in tutta Italia, mostra al primo posto il libro di Benedetto XVI, al secolo Joseph Ratzinger, autore anche lui della sua trilogia di cui L’infanzia di Gesù rappresenta il terzo volume. Il libro è uscito il 21 novembre nelle librerie e all’inizio di novembre in eBook (su Amazon è già da diversi giorni al primo posto in classifica) ed è edito in Italia da Rizzoli e Libreria Editrice Vaticana. L’uscita è avvenuta in 50 paesi e in 9 lingue contemporaneamente (l’edizione in italiano è curata da I. Stampa), con una tiratura globale in prima edizione superiore al milione di copie. Ma l’opera di Ratzinger non è l’unica a carattere religioso al top delle classifiche, al dodicesimo, quattordicesimo e ventottesimo posto troviamo infatti tre diversi volumi del Catechismo per l’iniziazione cristiana dei ragazzi, editi dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana), a testimonianza della buona performance che l’editoria religiosa continua a realizzare in Italia, nonostante la crisi (in Italia, secondo varie ricerche, poco meno di 1 lettore su 3 legge almeno un libro a carattere religioso l’anno). 

La copertina del libro di Sepúlveda

Al secondo posto nella classifica delle vendite c’è lo scrittore cileno Luis Sepúlveda, il cui “Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico“, pubblicato da Guanda nella traduzione di Ilide Carmignani, segna il ritorno del prolifico scrittore alla letteratura favolesca per ragazzi. Al terzo posto Una voce di notte di Andrea Camilleri, edito da Sellerio.

Ma la notizia forse più significativa è che nonostante siano già passati vari mesi dall’uscita e dal boom, la trilogia delle “50 sfumature” di E.L. James edita da Mondadori continua a mantenersi ben salda ai primissimi posti della classifica, con il primo volume “50 sfumature di grigio” tradotto da Teresa Albanese al quarto posto della classifica generale, mentre “50 sfumature di nero” (tradotto da Silvia Zucca, che abbiamo intervistato qualche tempo fa) è al sesto posto, e “50 sfumature di rosso” tradotto da Eloisa Banfi al dodicesimo. 

Non già abbastanza per essere un longseller, forse, tantomeno per diventare un classico, certo è che il successo di 50 sfumature non accenna a spegnersi. La stessa autrice E.L. James, in una recente intervista al canale britannico BBC, se ne è detta stupita e anche per certi versi imbarazzata. “C’è stato bisogno di tutto il mio sense of humour per non crollare in questi mesi”, ha dichiarato E.L. James. “Scrivo per puro divertimento e quando sentirò che non riesco più a reggere la pressione, dirò basta”. 

Tutt’altro che un exploit, invece, per il primo volume della trilogia Crossfire di Sylvia DayA nudo per te, pubblicato da Mondadori. Il volume, in libreria dal 20 novembre, occupa solo il 35° posto in classifica. Anche questo è segno che più che un filone in quanto tale, è proprio un’opera, in questo caso le 50 sfumature, che sta facendo innamorare di sé continuando a catturare lettori. O forse soltanto che la nuova trilogia avrà bisogno di un po’ più di passaparola prima di diventare un successo.

Un mondo di stranezze letterarie su AbeBooks.it

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (2)

Lascia un commento