kodak-logo

Kodak firma accordi per entrare nel mercato mondiale dei libri on demand e dell’autopubblicazione

Scritto da Redazione on . Postato in News

Kodak, ex gigante dell’industria fotografica messo pesantemente in ginocchio negli ultimi anni dai rapidi cambiamenti nel mercato mondiale della fotografia di cui era stata leader per decenni, ha annunciato oggi l’avvio di una partnership con altri due grandi nomi dell’industria editoriale americana, On Demand Books e ReaderLink, per la distribuzione di apparecchi per la stampa di libri e foto-libri nei suoi corner commerciali Kodak Picture. Lo ha annunciato la stessa Eastman Kodak Company (proprietaria del marchio Kodak) con un comunicato stampa divulgato ai media americani.

Chi sono i due partner dell’azienda in questa nuova impresa? On Demand Books è l’azienda che ha inventato la Espresso Book Machine (EBM), un apparecchio che negli Stati Uniti e in numerosi altri paesi del mondo è sinonimo stesso di libro on-demand. La Espresso Book Machine è stata adottata, dal 2007 a oggi, da centinaia di istituzioni accademiche e biblioteche del mondo, tra cui per esempio la Bibliothèque nationale de France, la Biblioteca – attuale – di Alessandria in Egitto, e le biblioteche di varie Università americane. Attraverso la Espresso Book Machine è possibile richiedere e ottenere la stampa e rilegatura di un libro in tempo reale, con un’attesa media di circa 4 minuti secondo i dati divulgati dalla casa produttrice. Attraverso il software EspressNet di proprietà della stessa On Demand Books, invece, per gli autori è possibile auto-pubblicare le proprie opere e renderle immediatamente disponibili alla stampa tramite la EBM, seguendo l’andamento delle vendite tramite una serie di strumenti di analisi dedicati. ReaderLink è invece il più grande distributore del mercato librario degli Stati Uniti nei negozi generici (fuori dalle librerie), con più di 24mila punti vendita serviti negli Stati Uniti, tra grandi magazzini, edicole, negozi generici.

L’accordo prevede l’installazione delle EBM in tutti i punti dov’è un Kodak Picture Kiosk sul territorio statunitense e canadese, e a partire dal 2013 anche su quello internazionale. Sarà dunque possibile, recandosi nello stesso luogo, stampare i propri album fotografici e anche i propri libri e riviste preferite, scaricando i contenuti da un database digitale On Demand che contiene più di 7 milioni di titoli. Le tre aziende uniscono dunque le energie per crescere complessivamente e guadagnare l’una dall’altra. La diffusione mondiale, infatti, dei Kodak Picture Kiosk (presenti a migliaia anche in Italia), che conta oltre 105mila punti solo negli Stati Uniti, oltre che l’associazione a un marchio tuttora così conosciuto, potrà rappresentare per la Espresso Book Machine la possibilità di divulgarsi e diffondersi oltre i confini dell’editoria accademica e “di servizio” nella quale si è finora affermato. L’accordo punta esplicitamente a una diffusione del “book on demand”, del libro su richiesta o libro espresso, come si potrebbe chiamarlo, presso i canali del consumo generico, i centri commerciali, i negozi di quartiere, gli autogrill, e a una trasformazione delle pratiche della distribuzione libraria, tuttora un punto debole per le librerie indipendenti in particolare.

Sempre in questi stessi giorni, la Eastman Kodak Company ha anche annunciato l’avvio di un pesante processo di riorganizzazione aziendale che prevede, fra le altre cose, il licenziamento complessivo di più di 3000 dipendenti nell’arco del 2012.

Tags: , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

Lascia un commento

Email
Print