bandiera-europea2

Culture Programme 2013, a Roma un incontro informativo per gli editori, autori e traduttori interessati al bando

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, Libri, Premi, Traduttori e traduzioni

Il Culture Programme 2013 dell’Unione Europea è già entrato nel vivo, e il Cultural Contact Point Italia (il “punto di contatto con il Culture Programme europeo” istituito dal Ministero dei Beni e Attività culturali italiano) organizza per il prossimo 23 gennaio 2013 un incontro presso il Caffè Letterario Roma per dare il massimo dell’informazione alle case editrici, ai traduttori e agli scrittori interessati. Il prossimo bando per partecipare al Culture Programme, aperto a tutte le case editrici o gruppi editoriali di diritto pubblico e privato (non alle persone fisiche) che risiedano in uno dei paesi partecipanti al Programma scade infatti il prossimo 6 febbraio 2013.

L’obiettivo del Culture Programme è “stimolare e incentivare la circolazione della letteratura europea, supportando traduzioni di eccellente livello da una lingua europea (lingua di origine) all’altra (lingua di destinazione)”, come si legge dal sito. L’anno scorso per l’Italia hanno vinto i progetti di finanziamento le case editrici Voland e Zandonai Editore (qui e qui i link all’intervista che le due case editrici hanno rilasciato a Bibliocartina l’ottobre scorso). Il Culture Programme non si limita a finanziare opere di traduzione letteraria, premia anche con lo European Union Prize for Literature autori ritenuti particolarmente interessanti e talentuosi in modo da incoraggiare l’interesse delle case editrici europee nei confronti delle loro opere. Nel 2012 è stato premiato anche lo scrittore italiano Emanuele Trevi.

Le lingue ammissibili sono quelle dei paesi partecipanti al programma oltre al latino e al greco antico. Interessante il criterio per il calcolo della sovvenzione, basato su un tariffario a pagina dell’opera originale che per l’italiano come lingua di destinazione è di 27,87€/pagina, fino a un massimo di 60mila euro di sovvenzione. I fondi della sovvenzione andranno comunque utilizzati per coprire i soli costi della traduzione. I criteri di assegnazione delle sovvenzioni sono qualitativi: non soltanto il pregio dell’opera, ma anche il suo valore nell’ottica della costruzione di un dialogo tra culture a livello europeo. Sarà tuttavia anche valutata la capacità dell’editrice di promuovere al massimo l’opera sovvenzionata.

L’incontro del 23 gennaio prevede un’iscrizione previa che scade il 21 gennaio 2013. Si partirà con la presentazione del bando da parte dello staff del CCP Italy, per poi cedere la parola a minimum fax e Voland, entrambe recentemente finanziate dal Programma. In chiusura – comunica il CCP Italy – ci sarà un aperitivo durante il quale tutti coloro che sono alle prese col bando potranno discutere il loro progetto con lo staff del CCP Italy.

Tags: , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

Lascia un commento

Email
Print