slc-cgil

CGIL, nasce la sezione Scrittori dalla confluenza dello storico Sindacato Nazionale Scrittori

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, In evidenza, Lavoro, News, Traduttori e traduzioni

Lo storico Sindacato Nazionale Scrittori (fondato nel 1945 da Corrado Alvaro, fra gli altri, fin dal principio di concerto con la CGIL) si scioglie e confluisce nella CGIL - Sezione lavoratori della comunicazione (SLC-CGIL), come comunica il sindacato stesso. Dopo i traduttori, che già da qualche tempo con STRADE hanno firmato un protocollo d'intesa con SLC-CGIL sciogliendo la sezione Traduttori del SNS, ora anche gli scrittori decidono di riorganizzare il proprio assetto sindacale confluendo in un'entità più ampia. 

ilbuiooltrelasiepe

Il buio oltre la siepe, a luglio arriva il sequel scritto da Harper Lee negli anni ’50

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, Editori, In evidenza, Libri, Traduttori e traduzioni

Uscirà a luglio negli Stati Uniti il sequel de "Il buio oltre la siepe" intitolato "Go Set a Watchman". La stessa Harper Lee, vincitrice di un premio Pulitzer per il suo famosissimo capolavoro, lo scrisse negli anni '50 e lo concluse prima di "To kill a mockingbird". Harper Collins pubblicherà il nuovo libro in 2 milioni di copie.

Il buio oltre la siepeCome riportano l’Associated Press e un comunicato della casa editrice, il romanzo vede protagonista Scout adulta, e fu scritto da Lee – oggi 88enne – prima del suo capolavoro, il quale nacque invece su impulso dell’editor, curioso – racconta Lee – di vedere la prospettiva della stessa Scout bambina. Negli anni la memoria del primo romanzo era andata un po’ persa, ha raccontato l’autrice, ed è stata l’avvocato e amica Tonja Carter a scoprirlo e a consigliarne la pubblicazione, oltre che a negoziare i segretissimi termini economici dell’accordo con la casa editrice. La storia di “Go Set a Watchman” ha inizio negli anni ’50, durante i primi anni del movimento per i diritti civili. Scout torna a Maycomb, cittadina natale, per far visita al padre Atticus, e nel luogo in cui è nata e ha trascorso l’infanzia si troverà ad affrontare problemi e circostanze di natura personale e politica, confrontandosi con il padre e con la sua visione del mondo.

“Il buio oltre la siepe” pubblicato in Italia da Feltrinelli (traduzione di Amalia D’Agostino Schanzer) per la prima volta nel 1960 a pochi mesi dall’edizione originale, è uno dei libri più amati del 1900, e ha venduto nel mondo 40 milioni di copie. Celebre anche il film in cui uno straordinario Gregory Peck interpreta Atticus, avvocato coraggioso e papà di Scout, la protagonista e voce narrante della vicenda. Nonostante la fama conseguente alla sua opera, Harper Lee non ha mai amato la vita mondana e non aveva più pubblicato romanzi, finora.

 

 

fieradellibropiulibripiuliberi

Più libri più liberi, ok all’accredito professionale per gli autori, gli illustratori e i traduttori

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, Editori, Eventi, Fiere e rassegne, Traduttori e traduzioni

Gli autori, i traduttori e le altre categorie precedentemente escluse potranno godere di accredito professionale alla fiera della piccola e media editoria di Roma “Più libri più liberi”, hanno confermato a Bibliocartina fonti interne all’0rganizzazione.

Print

CCNL Grafici ed Editoriali, riprendono le contrattazioni. Strade: “Assistenza sanitaria integrativa ai collaboratori freelance”

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, In evidenza, Lavoro, Penna e spada, Politica, Traduttori e traduzioni

Riprendono i negoziati fra sindacati e datori di lavoro per il rinnovo del contratto nazionale per Grafici ed Editoriali. Fra i tanti oggetti del contendere, la possibilità che gli editori coprano l’assistenza sanitaria integrativa non solo per i dipendenti ma anche per i collaboratori freelance (forza lavoro maggioritaria in editoria), dando vita a un precedente che secondo il sindacato dei traduttori editoriali Strade “farebbe la storia delle relazioni industriali in Italia”.

hugendubel-munich-59

Germania, accordo per il compenso minimo sulle traduzioni letterarie: 15€ a cartella più royalties obbligatorie

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, In evidenza, Lavoro, Libri, Penna e spada, Traduttori e traduzioni

In Germania l’associazione dei traduttori letterari VdÜ ha raggiunto un accordo con un gruppo di editori (sei case editrici per il momento, fra cui in testa la Carl Hanser Verlag) per corrispondere ai traduttori letterari un compenso minimo.

Print

Petruccioli (Strade): “Traduttori, ci siamo uniti in un soggetto collettivo perché vogliamo riconoscimento professionale ed economico”

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, Politica, Traduttori e traduzioni

“Siamo poco tutelati, per questo ci siamo uniti in un soggetto collettivo, abbiamo bisogno di riconoscimento professionale ed economico”, così Daniele Petruccioli del sindacato Strade è intervenuto alla presentazione del rapporto “Dalla parte dei traduttori” curato da IRES Emilia Romagna per conto di Slc-Cgil e con la collaborazione della stessa Strade.

traduttori picasso

Traduttore editoriale: un mestiere bellissimo se ne hai un altro. Donna, lavora tanto e guadagna molto poco, ecco il profilo di chi traduce libri

Scritto da Redazione on . Postato in Eventi, Fiere e rassegne, In evidenza, Traduttori e traduzioni

Il sindacato dei traduttori editoriali Strade, in collaborazione con il Sindacato dei lavoratori della Comunicazione Slc-Cgil ha presentato questa mattina a Roma il rapporto “Dalla parte dei traduttori”, elaborato dai ricercatori dell’IRES Emilia Romagna Daniele Dieci, Carlo Fontani, Florinda Rinaldini.

IMG_1884

London Book Fair: (auto)imprenditorialità, comunicazione e traduzione sono le porte del futuro (II)

Scritto da Redazione on . Postato in Autopubblicazione, Autori, Editori, Eventi, Fiere e rassegne, In evidenza, L'agente letterario, Traduttori e traduzioni

Il mercato editoriale, dicevamo ieri nella prima parte di questo speciale conclusivo sulla London Book Fair, è di fronte a un salto. A Londra abbiamo capito che la possibilità di superare l’ostacolo, o di cadere giù, è aperta: in larga parte dipenderà da inventività e spirito imprenditoriale.

silvia zucca

“Crossfire” e letteratura pornorosa, parla la traduttrice Silvia Zucca: “Questi romanzi sono romanticismo puro; il sesso è il linguaggio attraverso cui si dialoga”

Scritto da Redazione on . Postato in Libri, News, Traduttori e traduzioni

Il secondo volume della trilogia Crossfire, Riflessi di te tradotto da Silvia Zucca e pubblicato da Mondadori, ha conquistato i primi posti delle classifiche in questo inizio di 2013. Ritenendola tuttora di grande attualità, riproponiamo l’intervista che Bibliocartina ha realizzato a novembre alla traduttrice italiana della trilogia, in occasione dell’uscita del primo volume “A nudo per te”.

palazzoreale

Milano, incontro fra gli assessori e i precari dell’editoria: “Accesso a spazi e bandi comunali solo agli editori che non sfruttano”

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, Editori, In evidenza, Lavoro, Penna e spada, Politica, Traduttori e traduzioni

Ieri a Milano si è svolto un incontro fra gli assessori alla Cultura Stefano Boeri, alle politiche del lavoro Cristina Tajani e vari rappresentanti del mondo del lavoro editoriale, fra cui la Rete dei Redattori Precari che proprio qualche mese fa, a seguito delle entusiastiche dichiarazioni di Boeri sull’esito della manifestazione milanese Bookcity, aveva fatto presente a Boeri il problema delle condizioni di lavoro nelle imprese editoriali.