L'immagine di locandina del Salone del Libro 2017, realizzata da Gipi.

A Torino, il mondo del libro va incontro alla sfida: fare Salone, non più Salotto. Pensando ai lettori.

Scritto da Redazione on . Postato in Eventi, Fiere e rassegne, In evidenza

Oggi al Lingotto inizia il Salone del Libro di Torino. È l’edizione numero 30, ma è anche la numero 0, l’edizione della rinascita dopo la spaccatura dell’anno scorso che ha portato l’AIE, l’Associazione Italiana Editori, a fuoriuscire dalla Fondazione che controlla l’evento torinese.

Sede amazon Seattle

Amazon, scrittori e librai USA al Dipartimento di giustizia: “Abuso di posizione dominante, minaccia la libertà di espressione”

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, In evidenza, Librerie, Libri, Tecnologie

L’associazione dei librai statunitensi (American Booksellers Association) e una delle associazioni di scrittori americani (Authors United) hanno scritto ieri al Dipartimento di giustizia americano chiedendo di investigare nei confronti di Amazon e aprire un fascicolo per abuso di posizione dominante. “Amazon ha ottenuto una posizione di monopolio nella vendita di libri, e di monopsonio nell’acquisto di libri”, scrive Authors United. L’azienda di Seattle sarebbe cioè venditore unico o quasi nel primo caso, compratore unico o quasi nel secondo.

corte-giustizia-ue_t

IVA sugli ebook, domani il pronunciamento della Corte di giustizia europea su Francia e Lussemburgo.

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, In evidenza, Politica

Dopo la campagna #unlibroèunlibro lanciata dall'AIE nei mesi scorsi a sostegno della parificazione fra IVA su libri e ebook, anche gli editori francesi lanciano la campagna virale #thatisnotabook. Ma diversamente dalla vicenda italiana, nel caso francese l'iniziativa sembra una corsa contro il tempo: è infatti previsto per domani, da calendario, il pronunciamento della Corte di Giustizia Europea sui ricorsi presentati dalla Commissione Europea contro Francia e Lussemburgo per aver abbassato l'IVA sugli ebook.

slc-cgil

CGIL, nasce la sezione Scrittori dalla confluenza dello storico Sindacato Nazionale Scrittori

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, In evidenza, Lavoro, News, Traduttori e traduzioni

Lo storico Sindacato Nazionale Scrittori (fondato nel 1945 da Corrado Alvaro, fra gli altri, fin dal principio di concerto con la CGIL) si scioglie e confluisce nella CGIL - Sezione lavoratori della comunicazione (SLC-CGIL), come comunica il sindacato stesso. Dopo i traduttori, che già da qualche tempo con STRADE hanno firmato un protocollo d'intesa con SLC-CGIL sciogliendo la sezione Traduttori del SNS, ora anche gli scrittori decidono di riorganizzare il proprio assetto sindacale confluendo in un'entità più ampia. 

Libreria_sconti

Legge Levi, un emendamento del DDL Concorrenza la sopprime nei fatti. Sconti selvaggi sui libri, via libera ai saldi di fine stagione

Scritto da Redazione on . Postato in Altro, Editori, In evidenza, Librerie, Libri, Politica

Aggiornamento al 20 febbraio 2015: l'emendamento è stato stralciato dal DDL Concorrenza di oggi. Riportiamo la notizia come è stata scritta e pubblicata il 10 febbraio 2015.
La bozza del Disegno di legge sulla Concorrenza prevista in discussione il prossimo 20 febbraio in occasione del Consiglio dei Ministri (che dovrebbe vararla) contiene un articolo (il XX) che stravolgerà interamente la Legge Levi sul prezzo fisso del libro, approvata nell'estate 2011 e da allora oggetto di numerose discussioni e denunce sul suo mancato rispetto da parte dei grandi librai/editori. Una legge che era stata fortemente voluta da un gruppo di piccoli editori e dall'Associazione Librai Italiani che riunisce sotto di sé circa 200 librai indipendenti.

ioleggoperché

Nel 2014 persi più di 800mila lettori, l’AIE prova a recuperarli con la campagna #ioleggoperché. Funzionerà?

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, Eventi, Fiere e rassegne, In evidenza

In Italia si sono persi 820mila lettori nell'ultimo anno, fra questi una quantità preoccupante di lettrici donne (-11,8%) e una percentuale inferiore di uomini (-4,9% ma erano già ai minimi termini, visto che il 65,5% dei maschi italiani con più di sei anni non prende mai in mano un libro). Per far fronte a un'emorragia di lettori talmente forte da non poter certo essere compensata dalla tenuta dei grandi e grandissimi lettori, l'Associazione Italiana Editori ha lanciato un'iniziativa che avrà culmine il 23 aprile prossimo, giornata mondiale del libro, e si intitolerà #ioleggoperché. Con l'hashtag, giacché pare che #unlibroèunlibro abbia portato bene. 

ilbuiooltrelasiepe

Il buio oltre la siepe, a luglio arriva il sequel scritto da Harper Lee negli anni ’50

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, Editori, In evidenza, Libri, Traduttori e traduzioni

Uscirà a luglio negli Stati Uniti il sequel de "Il buio oltre la siepe" intitolato "Go Set a Watchman". La stessa Harper Lee, vincitrice di un premio Pulitzer per il suo famosissimo capolavoro, lo scrisse negli anni '50 e lo concluse prima di "To kill a mockingbird". Harper Collins pubblicherà il nuovo libro in 2 milioni di copie.

Il buio oltre la siepeCome riportano l’Associated Press e un comunicato della casa editrice, il romanzo vede protagonista Scout adulta, e fu scritto da Lee – oggi 88enne – prima del suo capolavoro, il quale nacque invece su impulso dell’editor, curioso – racconta Lee – di vedere la prospettiva della stessa Scout bambina. Negli anni la memoria del primo romanzo era andata un po’ persa, ha raccontato l’autrice, ed è stata l’avvocato e amica Tonja Carter a scoprirlo e a consigliarne la pubblicazione, oltre che a negoziare i segretissimi termini economici dell’accordo con la casa editrice. La storia di “Go Set a Watchman” ha inizio negli anni ’50, durante i primi anni del movimento per i diritti civili. Scout torna a Maycomb, cittadina natale, per far visita al padre Atticus, e nel luogo in cui è nata e ha trascorso l’infanzia si troverà ad affrontare problemi e circostanze di natura personale e politica, confrontandosi con il padre e con la sua visione del mondo.

“Il buio oltre la siepe” pubblicato in Italia da Feltrinelli (traduzione di Amalia D’Agostino Schanzer) per la prima volta nel 1960 a pochi mesi dall’edizione originale, è uno dei libri più amati del 1900, e ha venduto nel mondo 40 milioni di copie. Celebre anche il film in cui uno straordinario Gregory Peck interpreta Atticus, avvocato coraggioso e papà di Scout, la protagonista e voce narrante della vicenda. Nonostante la fama conseguente alla sua opera, Harper Lee non ha mai amato la vita mondana e non aveva più pubblicato romanzi, finora.

 

 

Sala Borsa bologna

2014, i dati AIE: la spesa per i libri è stabile, il mercato ebook cresce del 40%. Tengono i lettori forti e crollano quelli occasionali

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, In evidenza, Librai, Librerie, Libri

Tengono i lettori forti nel 2014, mentre crollano quelli occasionali. La spesa in libri rimane sostanzialmente la stessa dell'anno precedente, ma il mercato ebook, che pure interessa ancora una fetta minima di lettori, è cresciuto del 40%.

Lavoratori Carocci

Carocci Editore, i lavoratori: “Qui non c’è mai stato un piano commerciale”. I dipendenti in cassa integrazione già da un anno

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, In evidenza, Lavoro, Penna e spada

"Da quando Il Mulino ha acquisito Carocci Editore nel 2009, questa azienda non ha mai avuto un vero piano commerciale. Qui a Roma non è mai esistita una figura di direttore commerciale, non c'è mai stato nessuno che si preoccupasse di gestire i rapporti con le librerie. Si è campato d'inerzia sperando che il prestigio acquisito negli anni continuasse a fruttare, forse, in ogni caso senza nessuna strategia adeguata da parte del gruppo. Per alcuni versi lo dimostra il fatto che l'azienda di promozione di proprietà del gruppo, Promedi, non si è mai più di tanto preoccupata in questi anni dei titoli realizzati qui a Roma, preferendo concentrarsi su quelli del Mulino. E oggi, 17 persone su 32 in azienda rischiano di rimanere disoccupate a breve."
Più libri più liberi Roma

Meno pubblico e più vendite, dopo Più libri più liberi gli editori medio-piccoli pensano al futuro. E a Milano arriva BookPride

Scritto da Redazione on . Postato in Autori, Editori, Eventi, Fiere e rassegne, In evidenza, Libri, News

La XIII edizione di Più libri più liberi si è chiusa con un afflusso di pubblico pari a 56mila visitatori, una cifra superiore all'edizione precedente (53mila) ma forse non così tanto quanto ci si sarebbe potuto attendere, visto che la Fiera quest'anno è durata un giorno in più.