bobookfair

Bologna Children’s Book Fair, l’edizione 2015 chiude con +15% di visitatori. Crescono le presenze dall’estero

Scritto da Redazione on . Postato in Eventi, Fiere e rassegne

Soddisfazione per gli organizzatori della Bologna Children's Book Fair 2015, che chiude con un aumento delle presenze del 15% rispetto al 2014 e +10% di presenze estere. Un successo legato a doppio filo con il momento di crescita che, a dispetto della crisi generale del mercato editoriale, sta vivendo l'editoria italiana per ragazzi. 

Di seguito il comunicato stampa:

Oltre 57.000 tra illustratori, autori, espositori, operatori, insegnanti e visitatori provenienti da 98 Paesi di tutto il mondo hanno partecipato alla Bologna Children’s BookFair e al Weekend dei Giovani Lettori 2015. La sola Children’s Book Fair, riservata agli operatori di settore, è stata visitata da oltre 35.000 persone con un incremento superiore al 15% sul 2014 e un +10 % di presenze estere, confermando la leadership mondiale della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, con oltre 1.200 espositori da 77 Paesi di tutto il mondo.

Bologna Children’s Book Fair si è aperta lunedì 30 marzo con il grande annuncio della nascita del Premio Strega Ragazzi, dedicato ai giovani tra i 6 e i 16 anni, organizzato da BolognaFiere con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, in collaborazione con Il Centro del Libro e della Lettura.

Il grande successo della Bologna Children’s Book Fair (30 marzo – 2 aprile) è stato anticipato quest’anno dal Weekend dei Giovani Lettori il 28 e il 29 marzo, con più di 22mila visitatori in due giorni: un vasto pubblico di bambini, giovani e famiglie che hanno partecipato ai 32 eventi, incontri, laboratori e che per la prima volta hanno potuto visitare la Mostra degli Illustratori. Nel ricco calendario del Weekend, straordinaria partecipazione per l’appuntamento con il cast della fiction Braccialetti Rossi.

Uno spazio aperto al pubblico del Weekend e a quello degli operatori di settore della Fiera: la Libreria Internazionale, “Letteralmente una libreria letteraria” con una nuova concezione delle aree. Una libreria “testo”, un libro tra i libri, da leggere in solitudine o accompagnato da una guida. Una libreria percorso: dalla A alla Z, da Alice alla Cina, da Expo alla Natura, dalle Fiabe all’Oriente, per ogni lettera dell’alfabeto, con oltre 15mila titoli provenienti da tutto il mondo.

Decine di migliaia sono i visitatori che hanno avuto modo di scoprire le 9 esclusive mostre di BCBF 2015: la punta di diamante della Bologna Children’s Book Fair da moltissimi anni, la Mostra degli Illustratori; l’esposizione dedicata ai 150 anni di Alice nel Paese delle Meraviglie; “La vetrina magica”, la mostra dei 50 anni del BolognaRagazzi Award; le tre esclusive esposizioni della Croazia – Paese Ospite 2015 – sugli illustratori storici, gli artisti contemporanei croati e la personale di Svjetlan Junakovic (alla Galleria Forni a Bologna); la mostra gratuita Books & Seeds/Libri & Semi – aperta al pubblico dal 30 marzo al 12 aprile in Sala Borsa – una selezione di oltre 100 libri da tutto il mondo dedicati ai temi di Expo – l’agricoltura, la coltivazione biologica, la biodiversità, l’abbondanza e il deficit alimentare, la cucina e molto altro; le personali di Roger Mello (Premio Andresen 2014) e di Catarina Sobral (Premio Fundacion SM 2014).

166 appuntamenti in Fiera tra laboratori, incontri, letture con gli autori, seminari sul mercato e le professioni dell’editoria, tradizionale e digitale, workshop di aggiornamento e masterclass nelle diverse aree riservate agli operatori, dove oltre 12.000 persone hanno riempito le sale della Fiera e gli spazi dei Caffè degli Autori, degli Illustratori, dei Traduttori e il Caffè Digitale.

Non soltanto libri ma hub sui contenuti per ragazzi. Book Fair è diventata l’unica grande piattaforma internazionale dedicata a tutta la filiera per bambini e teenager, dal cartaceo al web, dall’audiovisivo alle app. Children’s Content Unlimited – recita infatti il payoff di questa edizione 2015 – e ne sono stati la conferma, in questi giorni, gli ottimi riscontri dei due eventi specializzati Bologna Licensing Trade Fair, l’unico appuntamento fieristico italiano nel settore dei prodotti su licenza, e Media All Rights, la nuova iniziativa nel settore dei contenuti audiovisual e multimediali. E ancora molto interesse per Didea, la nuova fiera nella Fiera per gli educatori, i docenti, i progettisti di edifici scolastici e del verde, gli operatori della didattica e dei servizi dedicati all’infanzia e per tutti gli appuntamenti del Caffè Digitale, un mix di incontri e discussioni sull’innovazione nell’editoria.

19 i premi e numerosissime le menzioni conferite sul grande palcoscenico della Fiera: per il terzo anno Bologna Children’s Book Fair in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori ha assegnato il BOP – Bologna Prize for the Best Children’s Publisher of the Year, che ha premiato per ciascuna delle sei aree del mondo gli editori che si sono distinti maggiormente per il carattere creativo e la qualità delle scelte editoriali nell’ultimo anno. E ancora la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna e la Fundación SM, hanno conferito il sesto Premio Internazionale d’Illustrazione Fiera del Libro per Ragazzi – Fundación SM per incoraggiare e sostenere i nuovi giovani talenti. Tra i Premi assegnati anche il BolognaRagazzi Award, con la nuova sezione dedicata ai temi di Expo2015 Books&Seeds; il BolognaRagazzi Digital Award; il Premio The Astrid Lindgren Memorial Award, organizzato dallo Swedish Art Council; il concorso In Altre Parole, il Premio Orbil e altri ancora.

846 i giornalisti accreditati, di cui 204 stranieri da 33 Paesi: una fiera sempre più internazionale anche dal punto di vista della comunicazione e dell’attenzione della stampa. Bologna Children’s Book Fair è stata seguita, tra gli altri, dalla stampa di Brasile, Bulgaria, Cina, Corea del Sud, Emirati Arabi, Giappone, Hong Kong, Iran, Indonesia, Pakistan, Russia e Ruanda.

Il siti di Bologna Children’s Book Fair e del Weekend dei Giovani Lettori registrano +15% di visitatori unici e +9% di pagine viste con picchi di oltre 6.000 visitatori unici al giorno. 70 i video prodotti e caricati sulle piatteforme ufficiali. 14.000 i fans sui profili Facebook ufficiali (più che raddoppiati dall’edizione 2014), dove la copertura totale supera i 400.000 e ancora su Twitter, 4.500 i followers (raddoppiati sul 2014) e oltre 600 i tweet generati in questa edizione con gli hastag ufficiali #BolognaBookFair e #WeGiovaniLettori. 995 i followers su Instagram (triplicati dal 2014) e 1.541 foto postate su Instagram con hashtag #BolognaBookFair.

La 53esima edizione della Bologna Children’s Book Fair è attesa nel 2016, dal 4 al 7 aprile, con la Germania prossimo Paese Ospite d’Onore. “Look!” è l’invitante titolo scelto per presentarsi e quello

Bundles_468x60

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Email
Print