pagine_viaggianti

A Roma “Pagine viaggianti”, bookcrossing in metropolitana per la Giornata mondiale del libro. Multiplayer.it distribuisce gratis Metro 2033 e Le radici del cielo

Scritto da Redazione on . Postato in Editori, Eventi, Libri

Domani a Roma le stazioni metro di Piramide e Cipro diventeranno luoghi deputati al bookcrossing, lo scambio di libri gratuito organizzato da Atac (l’azienda dei trasporti) e dall’associazione culturale Libra 2.0 in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

Nella foto la locandina dell’iniziativa (decisamente tutt’altro che invitante) del 2013 (l’unica pervenuta ad oggi), e di seguito il testo del comunicato:

All’ingresso delle due stazioni, saranno installate delle “postazioni culturali” dove i volontari di LIBRA e il personale Atac illustreranno l’iniziativa ai passeggeri, invitandoli a lasciare o a prendere un testo. Alla fine della giornata, i libri rimasti saranno raccolti e donati a case famiglia e ad istituti scolastici, affinché possano percorrere una nuova tappa del loro viaggio.
Considerato il generoso fine della raccolta, chiediamo di partecipare numerosi portando a Cipro e a Piramide tanti volumi. Atac ha attivato una casella di posta elettronica dedicata all’iniziativa pagineviaggianti@atac.roma.it invitando i passeggeri e i passanti a scrivere per proporre suggerimenti, idee, pensieri sulla lettura e, soprattutto, segnalare il percorso intrapreso dal libro lasciato o ritirato in metropolitana.

Ecco invece il comunicato della casa editrice Multiplayer.it che parteciperà all’iniziativa, distribuendo gratis copie dei suoi libri:

Domani, mercoledì 23 aprile in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore , Multiplayer.it Edizioni parteciperà al BOOKCROSSING IN METROPOLITANA “Pagine Viaggianti” , organizzato da Atac e dall’associazione culturale Libra 2.0.

Circa 100 copie dei romanzi, Metro 2033 di Dmitry Glukhovsky e Le Radici del Cielo di Tullio Avoledo, verranno distribuite gratuitamente per incentivare la lettura, grazie ai volontari che presidieranno le fermate della Metro Cipro (Linea A) e Piramide (Linea B) per un giorno intero ( dalle 8 alle 18 ).

Metro 2033 è un romanzo nato dall’immaginazione dell’autore russo Dmitry Glukhovsky che nella Metro di Mosca ha viaggiato durante tutti gli anni di scuola e all’interno dei suoi angusti e misteriosi tunnel ha ambientato un romanzo distopico che oggi è un bestseller di fama mondiale.
Le Radici del Cielo è ispirato proprio a quell’immaginario, è ambientato in Italia nel 2033, dove la devastazione della guerra nucleare è tangibile e i sopravvissuti si sono adattati a vivere tra i resti delle Catacombe di San Callisto e le gallerie della Metropolitana romana.

Ecco alcuni estratti dal libro:
“…La metropolitana di Roma è stata (e non poteva che essere così) il primo rifugio della popolazione dopo che la radioattività ha cominciato a esigere il suo pedaggio di morte. Immagino, anche se forse non lo sapremo mai, che lo stesso sia accaduto in altre parti del mondo. Ma la metro di Roma, a differenza di altre, come quella di Mosca, o di Londra, si spinge poco in profondità. Il riparo che offre è scarso. È stata la prima tappa della lunga marcia alla ricerca della salvezza, che per tante migliaia di persone si è trasformata in una marcia verso la morte. Non sappiamo quanta gente viva in quei condotti sotterranei. Conosciamo appena una manciata di stazioni, quelle più vicine al Nuovo Vaticano. Non hanno mai riconosciuto la nostra autorità. Se ci rispettano, è solo per la nostra forza militare e per la nostra fama di spietatezza. Ma immagino che sarebbero felici di approfittare di un momento di debolezza per saltarci alla gola.
Le tre stazioni di Agnanina, Cinecittà e Subaugusta, sulla linea A, formano una comunità fragile, in continua regressione…”

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Email
Print